Quali sono i termini e le condizioni generali?

Le presenti Condizioni Generali sono state redatte secondo gli standard dell'Associazione olandese dei consumatori nell'ambito del Gruppo di coordinamento per l'autodisciplina (CZ) del Consiglio economico e sociale olandese (SER). Entrano in vigore il 1° gennaio 2012.

Indici
Articolo 1 - Definizioni
Articolo 2 - Identità del contraente
Articolo 3 - Applicabilità
Articolo 4 - Offerta
Articolo 5 - Il contratto
Articolo 6 - Diritto di recesso
Articolo 7 - Spese in caso di recesso
Articolo 8 - Esclusione del diritto di recesso
Articolo 9 - Il prezzo
Articolo 10 - Conformità e garanzia
Articolo 11 - Consegna ed esecuzione
Articolo 12 - Operazioni a tempo indeterminato
Articolo 13 - Pagamento
Articolo 14 - Reclami
Articolo 15 - Controversie
Articolo 16 - Garanzia settoriale
Articolo 17 - Disposizioni aggiuntive o divergenti
Articolo 18 - Modifica delle condizioni generali

Articolo 1 - Definizioni
Queste condizioni sono definite come segue
1. Periodo di riflessione: il periodo entro il quale il consumatore può esercitare il diritto di recesso;
2. Consumatore: la persona fisica che non agisce nell'esercizio di una professione o impresa e che conclude un contratto a distanza con l'imprenditore;
3. Giorno: giorno di calendario;
4. Operazione a distanza: un contratto a distanza per prodotti e/o servizi in serie, il cui obbligo di consegna e/o acquisto è ripartito su un certo periodo di tempo;
5. Supporto informatico: qualsiasi mezzo che consenta al consumatore o all'imprenditore di memorizzare le informazioni a lui personalmente inviate in modo tale da rendere possibile la consultazione futura e la riproduzione immutata;
6. Diritto di recesso: la possibilità per il consumatore di recedere dal contratto a distanza entro il periodo di riflessione;
7. Imprenditore: la persona fisica o giuridica che offre prodotti e/o servizi ai consumatori a distanza;
8. Contratto a distanza: un contratto in cui, nell'ambito di un sistema di vendita a distanza di prodotti e/o servizi organizzati dall'imprenditore, una o più tecniche di comunicazione a distanza sono utilizzate esclusivamente fino alla conclusione del contratto;
9. Tecnica di comunicazione a distanza: significa che può essere utilizzata per concludere un contratto senza che il consumatore o l'imprenditore sia riunito simultaneamente negli stessi locali.

Articolo 2 - Identità del contraente
FelinaWorld è un negozio online gestito da Growthefuture BV. L'azienda ha sede ad Amsterdam, NL.

- Indirizzo postale: Growthefuture BV - FelinaWorld, H.J.E. Wenckebachweg 49A, 1096 AK, Amsterdam, NL.

- Telefono +31 20 20 20 20 470 44 44 22. Potete contattarci dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00 CET.

- Indirizzo e-mail: service_fr@felinaworld.com

- Numero Camera di Commercio: 55500056

- Numero di partita IVA intracomunitaria: NL 8517 40 091 B01

Articolo 3 - Applicabilità
1. Le presenti condizioni generali si applicano a ciascuna offerta del contraente e a qualsiasi contratto a distanza concluso tra il contraente e il consumatore.
2. Prima della conclusione del contratto a distanza, il testo delle presenti condizioni generali sarà messo a disposizione del consumatore. Se ciò non è ragionevolmente possibile, il consumatore sarà informato, prima della conclusione del contratto a distanza, che le condizioni generali possono essere consultate presso la sede del contraente e che gli saranno inviate su sua richiesta il più presto possibile e senza costi.
3. Se il contratto a distanza è concluso per via elettronica, il testo delle presenti condizioni generali può, in deroga alle disposizioni del paragrafo precedente e prima della conclusione del contratto a distanza, essere messo a disposizione del consumatore per via elettronica in modo che il consumatore possa memorizzarlo in modo semplice su un supporto informatico durevole. Se ciò non è ragionevolmente possibile, il consumatore sarà informato, prima della conclusione del contratto a distanza, del luogo in cui potrà venire a conoscenza delle condizioni generali per via elettronica e sarà informato che le presenti condizioni gli saranno inviate su sua richiesta nel più breve tempo possibile e gratuitamente per via elettronica o in altro modo.
4. Nel caso in cui, oltre alle presenti condizioni generali, si applichino anche condizioni specifiche di prodotti o servizi, il secondo e il terzo comma si applicano per analogia e il consumatore può sempre invocare, in caso di condizioni generali contrastanti, la disposizione applicabile che gli è più favorevole.

Articolo 4 - Offerta
1. Se l'offerta è limitata nel tempo o condizionata, ciò è espressamente indicato nell'offerta.
2. L'offerta comprende una descrizione completa e precisa dei prodotti e/o servizi offerti. La descrizione è sufficientemente dettagliata perché il consumatore possa apprezzare appieno l'offerta. Le immagini che il contraente può utilizzare sono una riproduzione fedele dei prodotti e/o servizi offerti. Il contraente non è vincolato da errori apparenti o errori nell'offerta.

3. Ogni offerta contiene informazioni tali da rendere chiaro al consumatore quali sono i diritti e gli obblighi associati all'accettazione dell'offerta. Si tratta in particolare di quanto segue:

- il prezzo, IVA inclusa;
- eventuali spese di spedizione;
- le modalità di esecuzione del contratto e le azioni da intraprendere a tal fine;
- l'applicabilità o meno del diritto di recesso;
- le modalità di pagamento, consegna o esecuzione del contratto;
- il termine previsto per l'accettazione dell'offerta, vale a dire il termine per il mantenimento del prezzo;
- l'importo della tariffa per la comunicazione a distanza se i costi di utilizzo della tecnologia per la comunicazione a distanza sono calcolati su una base diversa dalla tariffa di base;
- in caso di archiviazione del contratto dopo la sua conclusione, il modo in cui il consumatore può consultarlo;
- il modo in cui il consumatore, prima della conclusione del contratto, può essere informato degli atti che non vuole, nonché il modo in cui può ripararli prima della conclusione del contratto;
- le lingue in cui, oltre all'olandese, può essere concluso il contratto;
- i codici di condotta cui è soggetto il contraente e le modalità di accesso elettronico a tali codici di condotta da parte del consumatore;
- e la durata minima del contratto a distanza nel caso di un contratto per la fornitura continua o periodica di prodotti o servizi.

Articolo 5 - Il contratto

1. Fatte salve le disposizioni del paragrafo 4, il contratto è concluso quando il consumatore accetta l'offerta e le condizioni ivi previste sono soddisfatte.
2. Se il consumatore ha accettato l'offerta per via elettronica, il contraente deve prontamente confermare il ricevimento dell'accettazione dell'offerta per via elettronica. Fino a quando il ricevimento di tale accettazione non è stato confermato, il consumatore può recedere dal contratto.
3. Se il contratto è eseguito per via elettronica, il contraente adotta misure tecniche e organizzative adeguate per proteggere la trasmissione elettronica dei dati e garantisce un ambiente web sicuro. Se il consumatore può pagare per via elettronica, il contraente adotterà le misure di sicurezza adeguate a tal fine.
4. L'imprenditore può informarsi, nell'ambito del quadro giuridico, se il consumatore può adempiere ai suoi obblighi di pagamento e tutti i fatti e i fattori importanti per concludere il contratto a distanza in modo giustificato. Se, sulla base di questa ricerca, il contraente ha buone ragioni per non concludere il contratto, ha il diritto di rifiutare un ordine o una richiesta motivata o di collegarla all'adempimento delle condizioni speciali.
5. L'imprenditore invierà le seguenti informazioni al consumatore con il prodotto o servizio, per iscritto o in modo tale che il consumatore possa conservarle in modo accessibile su un supporto informatico durevole:
a. l'indirizzo dello stabilimento del contraente presso il quale il consumatore può presentare reclami;
b. le condizioni e le modalità di esercizio del diritto di recesso da parte del consumatore sono una chiara indicazione che il diritto di recesso è escluso;
c. informazioni sul servizio post-vendita esistente e sulle garanzie;
d. i dati di cui all'articolo 4, paragrafo 3, delle presenti condizioni, a meno che il contraente non abbia già fornito tali dati al consumatore prima dell'esecuzione del contratto;
e. le condizioni di risoluzione del contratto se la durata del contratto è superiore a dodici mesi o se il contratto è a tempo indeterminato.
6. Se il contraente si è impegnato a fornire prodotti o servizi in serie, la disposizione del paragrafo precedente si applica solo alla prima consegna.

Articolo 6 - Diritto di recesso
In caso di consegna dei prodotti:
1. Nel caso di acquisto di prodotti, il consumatore può recedere dal contratto senza indicarne i motivi per un periodo di almeno quattordici giorni. Questo periodo di riflessione inizia a decorrere dal giorno successivo a quello in cui il prodotto viene ricevuto dal consumatore o da un rappresentante designato e comunicato in anticipo dal consumatore all'imprenditore.
2. Durante questo periodo il consumatore tratterà il prodotto e l'imballaggio con cura. Disimballare o utilizzare il prodotto solo nella misura necessaria per poter valutare se desidera conservare il prodotto. Se si avvale del suo diritto di recesso, restituirà il prodotto al contraente con tutti gli accessori, se possibile nelle condizioni e nella confezione originale, in conformità con le istruzioni ragionevoli e chiare del contraente.

In caso di prestazione di servizi:
3. In caso di prestazione di servizi, il consumatore può recedere dal contratto senza indicarne i motivi per un periodo di almeno 14 giorni. Questo periodo inizia a decorrere dalla conclusione del contratto.
4. Per esercitare il diritto di recesso, il consumatore si atterrà alle istruzioni chiare e ragionevoli impartite dal contraente al momento dell'offerta e/o, al più tardi, al momento della prestazione.

Articolo 7 - Spese in caso di recesso
1. Se il consumatore si avvale del suo diritto di recesso, gli possono essere addebitate solo le spese di spedizione.
2. Se il consumatore ha pagato un importo, il contraente rimborserà l'importo nel più breve tempo possibile, ma entro 30 giorni dalla rispedizione o dal ritiro.

Articolo 8 - Esclusione del diritto di recesso
1. 1. L'imprenditore può escludere il diritto di recesso del consumatore, a condizione che ciò sia previsto ai paragrafi 2 e 3. L'esclusione del diritto di recesso si applica solo se il contraente lo ha chiaramente indicato nell'offerta, almeno con sufficiente anticipo rispetto alla conclusione del contratto.
2. L'esclusione del diritto di recesso è possibile solo per i prodotti:
a) che il contraente ha eseguito le prestazioni conformemente alle specifiche del consumatore;
b) che sono chiaramente di natura personale;
c) che per loro natura non possono essere rispediti;
d) che possono marcire o invecchiare rapidamente;
e) il cui prezzo è soggetto a fluttuazioni del mercato finanziario sulle quali l'imprenditore non può esercitare alcuna influenza;
così come per :
f) giornali e riviste venduti per numero;
g) registrazioni audio e video e software informatici i cui sigilli sono stati rotti dal consumatore;
3. L'esclusione del diritto di recesso è possibile solo per i servizi:
a. per quanto riguarda l'alloggio, i trasporti, la ristorazione o le attività ricreative da prestare in una data specifica o per un periodo determinato;
b. la cui consegna è iniziata con l'espresso consenso del consumatore prima della scadenza del periodo di riflessione;
c. relative a scommesse e lotterie.

Articolo 9 - Il prezzo
1. Durante il periodo di validità indicato nell'offerta, i prezzi dei prodotti e/o servizi offerti non saranno aumentati, a meno che i prezzi non cambino in seguito a variazioni delle aliquote IVA.
2. In deroga al comma precedente, l'imprenditore può offrire prodotti o servizi i cui prezzi sono soggetti a fluttuazioni del mercato finanziario che l'imprenditore non può influenzare, a fronte di prezzi variabili. Questa dipendenza dalle fluttuazioni e il fatto che i prezzi menzionati sono prezzi indicativi sono menzionati nell'offerta.
3. Gli aumenti di prezzo entro tre mesi dalla conclusione del contratto sono consentiti solo se risultanti da norme o disposizioni di legge.
4. Gli aumenti di prezzo a partire da tre mesi dopo la conclusione del contratto sono consentiti solo se il contraente li ha stipulati, e
a) risultano da norme o disposizioni di legge; oppure
b) il consumatore ha il diritto di recedere dal contratto il giorno in cui ha effetto l'aumento di prezzo.
5. I prezzi indicati nell'offerta di prodotti e servizi sono comprensivi di IVA.

Articolo 10 - Conformità e garanzia
1. L'appaltatore garantisce che i prodotti e/o servizi soddisfano il contratto, le specifiche menzionate nell'offerta, soddisfano i requisiti di qualità e/o di utilità ragionevoli e sono conformi alle disposizioni di legge e/o ai requisiti governativi. Se ciò è stato concordato, il contraente garantisce inoltre che il prodotto è adatto ad uno scopo diverso da quello normale.
2. Un regolamento offerto come garanzia dal contraente, produttore o importatore non elimina alcun diritto e rivendicazioni che il consumatore può avere nei confronti del contraente ai sensi della legge e/o del contratto a distanza in caso di violazione degli obblighi del contraente.

Articolo 11 - Consegna ed esecuzione
1. L'appaltatore avrà la massima cura nel ricevere ed eseguire gli ordini per i prodotti e nel valutare le richieste di servizi.
2. Il luogo di consegna è l'indirizzo che il consumatore ha dato all'azienda.
3. Osservando quanto indicato al riguardo all'articolo 4 delle presenti condizioni generali, l'azienda eseguirà gli ordini accettati prontamente ma entro trenta giorni, a meno che non sia stato concordato un tempo di consegna più lungo. Se la consegna è in ritardo o se un ordine non può essere eseguito o può essere eseguito solo parzialmente, il consumatore ne sarà informato al più tardi un mese dopo l'inoltro dell'ordine. In questo caso, il consumatore ha il diritto di risolvere il contratto di vendita.


4. In caso di risoluzione ai sensi del paragrafo precedente, il contraente rimborserà l'importo pagato dal consumatore nel più breve tempo possibile e comunque entro trenta giorni dalla risoluzione del contratto.
5. Se la consegna di un prodotto ordinato non è possibile, il contraente farà ogni sforzo per rendere disponibile un prodotto per sostituire il prodotto ordinato. Al più tardi al momento della consegna è chiaramente e comprensibilmente indicato che è in corso la consegna di un articolo sostitutivo. In caso di articoli sostitutivi non può essere escluso il diritto di recesso. I costi di rispedizione sono a carico dell'appaltatore.
6. Il contraente si assume il rischio di danni e/o perdita di prodotti fino alla consegna al consumatore, salvo diverso accordo esplicito.

Articolo 12 - Operazioni a tempo indeterminato
1. Il consumatore può recedere in qualsiasi momento da un contratto concluso per una durata indeterminata, rispettando le regole di risoluzione concordate a tal fine e per un periodo non superiore a un mese.
2. La durata di un determinato contratto non può superare i due anni. Se è stato concordato che il contratto a distanza sarà tacitamente prorogato in caso di silenzio del consumatore, il contratto continuerà come contratto a tempo indeterminato e il termine di risoluzione dopo la continuazione del contratto sarà al massimo di un mese.

Articolo 13 - Pagamento
1. Salvo diverso accordo, gli importi dovuti dal consumatore devono essere pagati entro 14 giorni dall'inizio del periodo di riflessione di cui all'articolo 6, paragrafo 1. Nel caso di un contratto di prestazione di servizi, tale periodo inizia a decorrere dopo che il consumatore ha ricevuto la conferma del contratto.
2. Quando si vendono prodotti ai consumatori, il pagamento anticipato da prevedere nelle condizioni generali non può mai superare il 50%. Qualora sia stato stipulato un pagamento anticipato, il consumatore non può far valere alcun diritto relativo all'esecuzione dell'ordine o alla fornitura del/i servizio/i finché non sia stato effettuato il pagamento anticipato previsto.
3. Il consumatore è tenuto ad informare immediatamente l'imprenditore di eventuali errori nei dati di pagamento forniti o menzionati.
4. In caso di mancato pagamento da parte del consumatore, il contraente, fatte salve le restrizioni legali, ha il diritto di addebitare al consumatore le spese ragionevoli che ha precedentemente comunicato al consumatore.

Articolo 14 - Reclami
1. Il contraente dispone di una procedura d'istruzione dei reclami con sufficiente comunicazione. Essa esamina il reclamo conformemente a tale procedura di reclamo.
2. I reclami relativi all'esecuzione del contratto devono essere presentati al contraente in modo completo e dettagliato entro un termine ragionevole dopo che il consumatore ha scoperto i difetti.
3. Le richieste di risarcimento presentate al contraente devono ricevere una risposta entro quattordici giorni dal ricevimento. Se è prevedibile che l'esame di un reclamo richieda più tempo, il contraente risponde entro 14 giorni con un avviso di ricevimento, indicando quando il consumatore può aspettarsi una risposta più ampia.
4. Se le parti non riescono a trovare un accordo su una soluzione per il reclamo, ci sarà una controversia soggetta a risoluzione della controversia.

Articolo 15 - Controversie
1. I contratti conclusi tra l'imprenditore e il consumatore a cui si riferiscono le presenti condizioni generali di contratto sono disciplinati esclusivamente dal diritto olandese.
2. Risoluzione delle controversie in seno alla Commissione europea. La Commissione europea mette a disposizione una piattaforma online per la risoluzione delle controversie, disponibile al seguente indirizzo: http://ec.europa.eu/consumers/odr/. I consumatori hanno la possibilità di utilizzare questa piattaforma per risolvere le loro controversie.
3. Una controversia sarà esaminata dalla Commissione per le controversie solo se il consumatore ha presentato il suo reclamo al contraente entro un termine ragionevole.
4. La controversia deve essere sottoposta per iscritto alla Dispute Commission entro tre mesi dall'insorgere della controversia.
5. Quando il consumatore desidera sottoporre una controversia alla Commissione delle controversie, il contraente è vincolato da questa scelta. Se l'imprenditore lo desidera, il consumatore deve esprimere il suo parere per iscritto entro cinque settimane dalla richiesta scritta dell'imprenditore a tal fine, se anche lui desidera farlo o se desidera sottoporre la controversia al giudice competente a tal fine. Se il contraente non viene informato della scelta del consumatore entro cinque settimane, il contraente ha il diritto di deferire la controversia al giudice competente.
6. La commissione per le controversie decide alle condizioni stabilite dal regolamento di procedura della commissione per le controversie. Le decisioni della Commissione delle controversie sono adottate con parere vincolante.
7. 1. La Commissione delle controversie non esamina una controversia o completa l'esame se il contraente è stato dichiarato in stato di sospensione dei pagamenti, di fallimento o che ha effettivamente cessato l'attività commerciale prima che la Commissione esamini la controversia in udienza e che sia stata adottata una decisione finale.

Articolo 16 - Disposizioni aggiuntive o divergenti
Disposizioni supplementari o deroghe a queste condizioni generali non possono essere dannose per il consumatore. Essi devono essere registrati per iscritto o in modo tale da poter essere memorizzati in modo accessibile su un supporto informatico durevole.

Articolo 17 - Modifica delle condizioni generali
Le modifiche alle presenti condizioni generali entrano in vigore solo dopo essere state pubblicate a tal fine in modo adeguato, fermo restando che, in caso di modifiche apportate durante il periodo di svolgimento dell'offerta, prevale la disposizione più vantaggiosa per il consumatore.

Per l'interpretazione delle presenti condizioni generali di contratto è determinante esclusivamente la versione olandese delle presenti condizioni generali di contratto.

Published in: Chi Siamo